I progetti della Città della Conoscenza di Città metropolitana e Comune di Bologna protagonisti alla fiera We Make Future 2024

Dal 13 al 15 giugno amministratori e tecnici raccontano le trasformazioni del territorio

Immagine dell'iniziativa
 

La Città metropolitana e il Comune di Bologna portano le progettualità della “Città della Conoscenza” alla Fiera Internazionale e Festival sull'Innovazione: AI, Tech and Digital “We Make Future 2024”, dal 13 al 15 giugno a BolognaFiere. Protagonisti della tre giorni saranno il Distretto TEK, BIS Bologna Innovation Square, CTE COBO Casa delle Tecnologie Emergenti, Gemello digitale e Gemello digitale Garisenda, BEM Bologna Event Manager e Landing Spot.

Sarà possibile incontrare e conoscere le attività della Città della Conoscenza allo spazio C2B3 del PADIGLIONE 26, all’interno dell’area Data Valley Emilia-Romagna.

Si parte giovedì 13 mattina con i saluti del Sindaco Matteo Lepore sul palco principale, per poi proseguire con la presentazione delle 18 startup beneficiarie del bando COBO Accelerator (12.30 - 13:45 Sala Notturno).

Nel palco Data Valley alle 13 iniziativa “Bologna Event Manager: organizza la smart city con intelligenza e con AI”, per illustrare il sistema integrato per la gestione, pianificazione e analisi dati dei cantieri e dei grandi eventi che si svolgono nel territorio del Comune di Bologna. Una piattaforma web integrata per la gestione ottimizzata dei grandi eventi attraverso l’utilizzo di dashboard avanzate. Partecipa Massimo Bugani, assessore Comunicazione e monitoraggio cantieri, innovazione digitale, cyber security, uso civico dei dati. 
Nel pomeriggio, sempre sul palco Data Valley, alle 17 sarà il turno di “Bologna Innovation Square: un’alleanza territoriale per lo sviluppo economico attraverso l’innovazione”. Le alleanze pubblico-private rappresentano uno strumento fondamentale per supportare l’innovazione e lo sviluppo economico di un territorio. Bologna Innovation Square ne è un esempio: un’alleanza tra amministrazione, Università, imprese, centri di ricerca, spazi dell’innovazione e startup, che collaborano in una logica di innovazione aperta per mettersi in rete e realizzare attività di beneficio comune e per il territorio metropolitano. Ne parlano Giovanna Trombetti, direttrice Area Sviluppo Economico e Sociale Città metropolitana di Bologna, Stefano Cattorini, direttore generale BI-REX Competence Center - Big Data Innovation and Research Excellence. 

Venerdì 14 giugno alle 9.20 nell’area talk allo stand Città della Conoscenza iniziativa “Pubblica Amministrazione e open innovation: diverse esperienze per incentivare l’innovazione e l’attrattività del territorio”. Sempre di più la pubblica amministrazione si approccia all’innovazione in maniera aperta, cercando di creare le condizioni ideali per favorire lo sviluppo economico tramite l’innovazione e la contaminazione tra le imprese. Durante la tavola rotonda saranno raccontate progettualità e strategie adottate a livello locale, regionale e nazionale per facilitare collaborazioni pubblico-private, per attrarre talenti e aziende sul territorio e per migliorare la competitività dell’ecosistema imprenditoriale. Intervengono Rosa Grimaldi, delegata alla promozione economica e attrattività, innovazione, imprese e start up, industrie culturali e creative, impatto del tecnopolo di Comune e Città metropolitana, Giorgio Moretti, Manager dell'Area Ricerca e Innovazione ART-ER, Francesco Morgia, Dirigente MIMIT - Politiche e progetti per la promozione della proprietà industriale, Nicola Redi, Managing Partner at Obloo Venture Factory, Angelo Giuliana, Direttore Generale Centro di Competenza Meditech.

Alle 14 sempre nell’area talk allo stand Città della Conoscenza il workshop “Gemello digitale Bologna. Creare valore pubblico con i dati”. Nel corso del workshop verrà illustrata la visione strategica del Comune di Bologna per lo sviluppo di un Gemello Digitale Urbano e gli aspetti tecnici, metodologici e di processo che costituiscono elementi di novità e caratterizzano il modello bolognese. Partecipano Raffaele Laudani, assessore Urbanistica e edilizia privata, pianificazione e progetti strategici, patrimonio, gemello digitale, scienza, ricerca e conoscenza, Stefania Paolazzi, Comune di Bologna, Marco Pistore, FBK, Giuseppe Contissa, UNIBO, Chiara Della Casa, CINECA e Mauro Bigi, Fondazione Innovazione Urbana.

Alle 15 ancora nell’area talk allo stand Città della Conoscenza evento in lingua inglese “Distretto Tek e le politiche per l’attrattività e l’innovazione”. Partecipano Raffaele Laudani, assessore Urbanistica e edilizia privata, pianificazione e progetti strategici, patrimonio, gemello digitale, scienza, ricerca e conoscenza e Rosa Grimaldi, delegata alla promozione economica e attrattività, innovazione, imprese e start up, industrie culturali e creative, impatto del tecnopolo di Comune e città metropolitana. 


Tutte le informazioni su Bologna Città della Conoscenza sono sul sito dedicato www.cittametropolitana.bo.it/cittaconoscenza/ dove è possibile anche scaricare una pubblicazione illustrativa dei progetti disponibile sia in italiano che in inglese.

 

 
 
Data di pubblicazione: 13-06-2024
Data ultimo aggiornamento: 13-06-2024
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy