Elezioni del Consiglio metropolitano: domenica 28 novembre alle urne 837 elettori tra Sindaci e Consiglieri dei 55 Comuni

Quattro le liste in lizza, 49 i candidati

Le urne elettorali
 

Sono 837 gli elettori attesi alle urne domenica prossima (28 novembre dalle ore 8 alle ore 23) nella sede della Città metropolitana (ingresso Piazza Rossini 3 - Bologna) per le elezioni del Consiglio metropolitano. 

Trattandosi di elezioni di secondo livello, come previsto dalla legge 56/2014, hanno diritto al voto tutti i Sindaci e i Consiglieri dei 55 Comuni dell'area metropolitana bolognese che saranno chiamati a scegliere i 18 componenti del Consiglio metropolitano tra i 49 candidati delle 4 liste concorrenti in un unico collegio elettorale.

 

Queste le liste e i rispettivi candidati

  • Rete Civica-Progetto Emilia Romagna – 10 candidati (Panzacchi Barbara, Mengoli Lorenzo, Tonelli Andrea, Cantelli Cinzia, Chillari Achille, De Lucia Carolina, Pavesi Ermanno – Manlio, Latronico Pietro, Selleri Fabio, Stagni Ester)
  • Alleanza metropolitana – 9 candidati (Argentieri Giuseppe, Bugani Serena, Carapia Simone, Falco Giuseppe, Fuentes Mariela Evangelina, Graziano Emanuela, Pedica Mirko, Polazzi Mattia, Seta Erika)
  • Centro Sinistra – 18 candidati (Accorsi Sara, Barbieri Gessica, Bassi Emanuele, Bittini Loretta, Celli Davide, Cima Franco, Crescimbeni Paolo, De Martino Maria Luigia, Fabbri Maurizio, Filippini Franca, Larghetti Simona, Malpensa Marina, Mantovani Dario, Monesi Marco, Montanari Matteo, Panieri Marco, Ruscigno Daniele, Veronesi Giampiero)
  • Uniti per l’alternativa – 12 candidati (Baccilieri Diego, Bertoni Angela, Bonazzi Giovanna, Donato Lorenzo, Facchini Michele, Lenzi Denis, Mazza Maria, Merola Pierluigi, Santoni Alessandro, Vacchi Nicolas, Vason Monia, Zuntini Manuela). 

 

Si tratta delle terze elezioni del Consiglio metropolitano dopo la nascita delle Città metropolitane; le precedenti elezioni si erano svolte nel 2014 e nel 2016.

 

Come funziona il voto ponderato

Il “peso” del voto di ogni elettore non è identico, ma dipende dalla popolazione del comune presso cui esercita la carica: all'aumentare della popolazione aumenta il peso del voto.

I comuni sono stati divisi in 6 fasce in base alla popolazione e per ciascuna di esse è stato determinato (con calcolo previsto dalla legge) un indice di ponderazione.

Il voto di ciascun consigliere sarà moltiplicato per l'indice di ponderazione. Ad esempio il voto dei consiglieri della fascia dei comuni più piccoli sarà moltiplicato per 19, quello dei consiglieri di Bologna per 945, quello dei consiglieri di una delle fasce intermedie per 192...

Agli amministratori che si recheranno al seggio sarà consegnata una scheda del colore corrispondente alla fascia di popolazione del comune in cui è esercitata la carica. Ad esempio ai consiglieri appartenenti alla fascia di comuni con minore popolazione (da 3.000 a 5.000 abitanti) verrà consegnata una scheda di colore azzurro, a quelli del Comune di Bologna gialla, ecc.

In seguito allo spoglio sarà calcolata la cifra elettorale ponderata di ciascuna lista. Ad ogni lista cioè saranno attribuiti i voti espressi moltiplicati per l'indice di ponderazione della fascia di comuni corrispondente.

I seggi saranno poi attribuiti ai candidati con il numero di preferenze più alto nell'ambito di ciascuna lista. In caso di parità i seggi saranno assegnati ai candidati il cui sesso è meno rappresentato all'interno di quella lista ed in seconda battuta al candidato più giovane.

 

Le precedenti elezioni

28 settembre 2014

Gli aventi diritto erano 834, cinque le liste in corsa, 62 i candidati. L’affluenza era stata dell’84,53%.

Numero seggi ottenuti: Pd 12 seggi, Uniti per l'Alternativa 3, Sinistra per i beni comuni 1, Rete civica 1, Movimento cinque Stelle – Beppegrillo.it 1.

 

9 ottobre 2016

Gli aventi diritto erano 833, quattro le liste in corsa, 47 i candidati. Affluenza: 80,9%.

Numero di seggi ottenuti: Pd 13 seggi, Rete Civica 2, Uniti per l’Alternativa 2, Movimento 5 stelle 1

 

Questa la composizione del Consiglio uscente che si è riunito per l’ultima seduta mercoledì scorso:

  • Pd Giampiero Veronesi, Daniele Ruscigno, Luca Lelli, Marco Monesi, Massimo Gnudi, Fausto Tinti (erano 13 i seggi ottenuti dal PD alle ultime elezioni del 2016. Quattro i consiglieri decaduti dalla carica in seguito alle ultime elezioni amministrative: Simona Lembi, Mariaraffaella Ferri, Raffaele Persiano, Raffaella Santi Casali)
  • Uniti per l’Alternativa Erika Seta e Marta Evangelisti
  • Rete Civica Alessandro Santoni e Lorenzo Mengoli
  • Movimento 5 stelle Fabio Selleri.

  

 

 

 
 
Data di pubblicazione: 08-11-2021
Data ultimo aggiornamento: 25-11-2021
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy