Appennino, tre nuovi servizi nella sede di Bis al Centro Enea Brasimone

Saranno a supporto dei neo residenti, delle start up e per favorire la transizione ecologica

Immagine Brasimone
 

Affiancare agli interventi di rigenerazione e riqualificazione del contesto territoriale un sistema integrato di azioni per promuovere l'arrivo di nuovi residenti e alte professionalità, per la creazione e l'attrazione di iniziative imprenditoriali e per l'innovazione del tessuto imprenditoriale esistente, anche tramite l'attivazione di uno sportello per favorire la transizione ecologica. 
È questo l’obiettivo dei nuovi servizi di BIS Bologna Innovation Square in avvio presso l’area del Brasimone, che accompagneranno i lavori di riqualificazione e miglioramento dell’accessibilità materiale e immateriale all’area del Centro Enea Brasimone previsto dal Piano Urbano Integrato “Rete Metropolitana per la Conoscenza. La Grande Bologna” nell’ambito del progetto Centro ricerche ENEA Brasimone e Centro di Mobilità San Benedetto: per una maggiore attrattività dell'Appennino. I servizi, al termine degli interventi, troveranno la loro sede definitiva presso gli spazi rinnovati del Centro Enea Brasimone. 

BIS Bologna Innovation Square è il progetto promosso da Città metropolitana di Bologna e Comune di Bologna per l'avvio di una piattaforma di innovazione metropolitana, una piazza dell’innovazione e di collaborazione delle realtà presenti sul territorio volta a favorire l'innovazione delle imprese tramite attività di digitalizzazione, transizione ecologica, attrazione talenti e promozione di nuova imprenditorialità.

I SERVIZI

Sportello residenzialità
La Città metropolitana di Bologna vuole promuovere l’Appennino come luogo attrattivo per vivere e lavorare, anche attraverso un servizio che abbia la connotazione di strumento di supporto operativo che agevoli e semplifichi la possibile scelta di insediamento di nuovi residenti e che sviluppi attività di orientamento dedicato e una nuova strategia per l’abitare, in grado di aumentare l’attrattività del territorio. 

Questo è uno dei motivi per i quali nel quadro della progettualità più generale sviluppata per la profilazione della Grande Bologna come Città della Scienza e della Conoscenza, nel progetto di Piano Urbano Integrato si è voluto definire un sistema integrato di azioni di rigenerazione e riqualificazione del contesto territoriale e dello stesso Centro ENEA Brasimone, con l’obiettivo di rendere interessante vivere, lavorare, sviluppare progetti, fare ricerca, avviare imprese in quella porzione di Appennino. 
Lo Sportello residenzialità che verrà attivato nel Centro ENEA Brasimone farà parte del sistema BIS - Bologna Innovation Square, con il quale si intende valorizzare al meglio le vocazioni territoriali e rispondere anche a specifiche e puntuali esigenze che i diversi ambiti territoriali possono esprimere.

In questo contesto lo Sportello residenzialità avvierà azioni a supporto dell’arrivo di nuovi residenti, con attenzione ai servizi e alle opportunità che possono aumentare l’attrattività del territorio per nuovi insediamenti di persone e imprese e agevolare l’inserimento di nuovi residenti e alte professionalità (anche attraverso la collaborazione con il servizio Bologna for Talent), a partire dai nuovi assunti presso il Centro Ricerche Enea Brasimone anche come forma di ulteriore attrattività del Centro. 
L’attività dello Sportello verrà effettuata attraverso la raccolta e divulgazione delle informazioni e dei contatti, e lo sviluppo di un sistema di accompagnamento per i nuovi abitanti nei territori montani e collinari che preveda diversi livelli di approfondimento e supporto, dalla diffusione di informazioni per consultazione autonoma fino al tutoring one-to-one ed è pensato come una attività di supporto rivolta a persone che, a vario titolo, vogliono andare a vivere in Appennino, anche non necessariamente con la prospettiva di creare impresa, ma anche con la semplice esigenza di cambiare residenza (e progetto di vita) mantenendo, o provando a trasferire l'attività lavorativa attualmente svolta, anche attraverso la promozione della nascita di servizi di coworking dedicati. 

Lo Sportello collocato al Centro ENEA Brasimone rappresenta il primo nodo della rete che verrà successivamente estesa a tutti i Comuni che fanno parte dell’Appennino metropolitano a partire da uno strumento informativo digitale che sarà progettato e realizzato per poter essere utilmente esteso a tutto il territorio appenninico, promuovendo in tal modo un’innovazione trasversale degli strumenti e delle modalità di relazione tra istituzioni e aspiranti nuovi residenti, in una logica di complementarietà e supporto alle politiche già promosse dalla Regione per la residenzialità nelle aree collinari e montane, creando sinergie e complementarietà tra gli attori che operano sul territorio, mettendo a disposizione reciproca, le competenze, la rete, non solo interistituzionale, e le conoscenze maturate. 

Sportello Green per le Imprese dell'Appennino bolognese
Lo Sportello Green per le Imprese dell'Appennino bolognese è il servizio della Città metropolitana di Bologna in collaborazione con l’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile (AESS) per aiutare le micro, piccole e medie imprese ad affrontare al meglio la transizione ecologica grazie ad informazione, networking e orientamento. 

I servizi dello Sportello, pensati in collaborazione con ART-ER, CNA, Confindustria Emilia Area Centro ed ENEA, sono erogati attraverso uno spazio sia fisico, presso il Centro ENEA del Brasimone, che on-line. 
L'obiettivo è di venire incontro alle richieste delle PMI modulando il più possibile i servizi sulla base delle loro esigenze.

I servizi per le imprese

Le PMI dell'Appennino bolognese potranno accedere ai servizi di:

  • Informazione: le imprese possono consultare on-line la sezione notizie, la sezione sui bandi e le opportunità di finanziamento green, possono registrarsi alla newsletter che ospita le principali novità contenute nelle due sezioni informative.
  • Networking: le imprese possono partecipare ad eventi, seminari e laboratori periodici di co-progettazione sui diversi temi della transizione ecologica.
  • Orientamento: le imprese possono porre domande e/o prenotare un appuntamento con gli esperti di AESS via telefono, e-mail e questionario on-line.

Azioni per la nuova imprenditoria
Nel quadro del progetto BIS - Brasimone, con riferimento al pillar Nuova imprenditoria, si svilupperà un servizio per rafforzare la cultura d’impresa, promuovere la relazione tra imprese e altri attori del territorio, promuovere lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali, in particolare nei settori del turismo sostenibile, dell’economia circolare e dell’economia “green”. 
Con questo fine, si realizzerà un programma di attività finalizzate a informare, sensibilizzare e coinvolgere imprese, aspiranti imprenditori e imprenditrici, cittadini e cittadine (con un particolare focus a giovani e studenti/studentesse) al fine di diffondere una cultura imprenditoriale fortemente orientata alla sostenibilità e stimolare la nascita di nuove iniziative imprenditoriali sul territorio. 

Tale programma in sintesi prevede:

  • l’analisi, la comunicazione e la diffusione, attraverso un ciclo di incontri, delle opportunità di fare impresa esistenti sul territorio;
  • azioni di diffusione della cultura imprenditoriale e dell’innovazione, coinvolgendo le generazioni più giovani, le istituzioni -anche educative- del territorio, le imprese già consolidate, i cittadini e le cittadine;
  • progettualità e servizi (anche attraverso attività di Sportello nel quadro della rete di Progetti d’impresa) per stimolare e supportare la nascita e l’attrazione di nuove imprese e di startup innovative sul territorio dell’Appennino, in particolare operanti nell’economia “green”; 
  • iniziative per supportare alla nascita di partnership e reti di soggetti per lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali, anche aventi caratteri di innovazione;
  • la promozione dello sviluppo di un’offerta ricettiva, culturale e di servizi turistici di qualità in relazione alle strategie di promozione turistica sviluppate dal Territorio Turistico Bologna-Modena.


Tali attività saranno svolte in stretta collaborazione con lo Sportello Green per le imprese, ENEA, il Territorio Turistico Bologna-Modena e in coordinamento con i diversi attori del territorio tra cui: le Unioni di Comuni e i Comuni interessati, gli istituti scolastici del territorio,  e altri. 

 
 
Data di pubblicazione: 01-06-2023
Data ultimo aggiornamento: 01-06-2023
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy