Bologna Estate prende il via nel segno della solidarietà

Nel cartellone estivo oltre 400 eventi dalla città a tutta l'area metropolitana

Festival Narrativo del Paesaggio - Escursione a Baricella
 

Musica, spettacolo, cinema, letteratura, arte, sport, attività e incontri in un territorio culturale unico e diffuso: dal centro storico ai quartieri del capoluogo e nei territori della pianura, Appennino e circondario imolese, oltre 400 progetti in cartellone di cui 181 nell’area metropolitana.

Torna Bologna Estate, la rassegna estiva più lunga d’Italia ed estesa anche in tutta l’area metropolitana, e si apre con una novità: Bologna Portici Festival, un festival diffuso in strade, piazze, porticati, una festa urbana che celebra il riconoscimento dei Portici Patrimonio dell’Umanità UNESCO e, insieme, la creatività e l’arte che da sempre a Bologna trovano il loro terreno di coltura ideale, tra la riscoperta di saperi antichi e nuovi linguaggi. Oltre 100 eventi - con più di trecento artisti e performer coinvolti - concentrati in 9 giornate, con una preview dal 26 al 28 maggio tra le centralissime via Manzoni, via Galliera e il voltone del Baraccano e il Festival dal 13 al 18 giugno, con musica e spettacolo in molti luoghi della città: dal palco di Piazza Maggiore all’area tra il Meloncello e la Certosa, passando dal Quadriportico dei Servi fino al Treno della Barca. Per l'occasione la Città metropolitana apre le porte di palazzo Malvezzi de' Medici alle visite guidate. Info e prenotazioni a cura di Bologna Welcome.

Nonostante le difficoltà che ancora in questi giorni ritardano l’avvio delle attività in collina e alcune zone nell’area metropolitana, l’estate 2023 offre un cartellone fatto di sperimentazione, contaminazione e anticonformismo, ma anche di tradizione, saperi antichi e patrimonio artistico e culturale da conservare e valorizzare. Il calendario aggiornato degli eventi è sul sito bolognaestate.it

Bologna Estate è solidale e invita il suo pubblico a partecipare alla raccolta fondi straordinaria a favore delle vittime dell'alluvione nel territorio metropolitano bolognese, per aiutare le nostre comunità così fortemente colpite e danneggiate (IBAN IT38 F030 6902 4771 0000 0300 304, intestato a “Alluvione maggio 2023 città metropolitana di Bologna”, causale: “Emergenza alluvione”) o alla campagna dell’ Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell’Emilia-Romagna, Iban: IT69G0200802435000104428964, causale: "Alluvione Emilia-Romagna".

Come anticipato, Bologna Estate propone un cartellone culturale diffuso con iniziative di grande rilievo come la rassegna Crinali, il ricco programma di musica e cammini che coinvolge l’Appennino con tappe anche nell’imolese.

Di rilievo l’animazione in pianura, con tanti comuni che operano in rete per rassegne disseminate in luoghi vari e che intrecciano grandi artisti con la bellezza del paesaggio con il patrimonio culturale, di musei e ville storiche come per Discorsi e Azioni a Castel Maggiore, San Marino di Bentivoglio e Argelato; Le notti delle Sementerie a Crevalcore e il Festival di Bentivoglio Orchestre senza frontiere, di imminente inaugurazione.

Molte le rassegne ‘storiche’ confermate per il 2023: SereSerene, Reno Road Jazz, Borghi e frazioni in musica, Condimenti festival.
Forte del recente riconoscimento nazionale, Anzola dell’Emilia proporrà la nona edizione del Festival Jazz dell’Area metropolitana di Bologna con tante manifestazioni collaterali.
Appennino in vetrina (Monghidoro, Castiglione dei Pepoli e Sasso Marconi) e l’appuntamento internazionale di forte richiamo Porretta Soul Festival - con l’appendice agostana dei concerti del Porretta Prog Festival - contribuiscono, tra gli altri, a offrire molte opportunità per i frequentatori dell’Appennino.
Ma già a maggio il Bologna Circus Network parte da Casalecchio di Reno per spostarsi sempre più in alto (Alto Reno Terme, Lizzano in Belvedere, Grizzana Morandi, Castiglione dei Pepoli, Monghidoro, Monzuno, Marzabotto e Gaggio Montano). L’area montana si distingue anche per All Inclusive, con l’inaugurazione del secondo sentiero ad anello accessibile dell’area BO.M.B.A. dedicato a tandem e handbike.
Tra i progetti "sostenibili" che rientrano in Bologna Estate troviamo anche Articoltura – Festival d'arte dell'Appennino a Lizzano in Belvedere che promuove sinergie virtuose tra arti e sviluppo rurale sostenibile.

Imola propone il Restart Urban festival, il consolidato appuntamento con l’Emilia Romagna Festival e per sancire la sua ‘vocazione’ musicale l’importante Imola in musica. Non da meno l’area imolese che ritrova In mezzo scorre il fiume, percorsi tra musica e natura, appuntamenti a Castel San Pietro Terme (tra gli altri, Indigest Fest) e a Medicina (col suo Festival Live di musica rock) fino alla XXIX edizione della Biennale del muro dipinto di Dozza, località in cui si terrà anche Sotto le stelle di Dozza: i comici del borgo.

Tra le novità di quest’anno in zona collinare troviamo il Fuoriconfinefestival nel borgo di Colle Ameno, con professionisti nel campo teatrale, musicale e performativo per la valorizzazione dell’antico Borgo e in Pianura Stalle di fine estate a San Pietro in Casale.

Si svolgerà nel Parco Museale della Val di Zena il Festival Albori, finalizzato a instaurare una relazione di cura e scambio tra natura e persona ispirato ai temi dell’opera Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto. Il festival PerformAzioni dall’8 al 16 giugno in Valsamoggia ha ospiti internazionali quali il danzatore tunisino Moayed Ghazouani e la danzatrice classica indiana Anuradha Venkataraman. Infine, da maggio a settembre il Centro giovanile Ca’ Vaina, culla della passione per la musica e luogo del cuore di tanti giovani imolesi, ospiterà il Summer Festival con artisti di diverso genere musicale e tanto altro.

Merita una citazione a parte il Festival narrativo del Paesaggio, promosso dalla Città metropolitana in stretta connessione con i sei Distretti culturali: inaugurato a maggio con appuntamenti fino all’autunno, racconta attraverso eventi teatrali, letture, incontri e proiezioni cinematografiche la storia dei territori metropolitani attraversati da sentieri e itinerari, in una nuova narrazione culturale.

A seguito dei danni provocati dalla recente alluvione la programmazione nell’area metropolitana potrà subire alcune modifiche nei tempi e nei modi di svolgimento degli eventi, pertanto si consiglia di consultare il sito bolognaestate.it per tutti gli aggiornamenti.

 

 
 
Data di pubblicazione: 26-05-2023
Data ultimo aggiornamento: 04-07-2023
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy