COBO Power Up, fino al 29 marzo un bando per startup e progetti d'impresa

Dalla Città metropolitana 15 contributi di 20.000 euro a titolo di rimborso spese

Immagine dell'iniziativa
 

Supportare lo sviluppo di 15 realtà imprenditoriali offrendo l’opportunità di partecipare a un percorso di incubazione di tre mesi e un contributo di 20.000 euro per lo sviluppo del progetto imprenditoriale. 
Questo l’obiettivo del bando COBO Power Up promosso dal Città metropolitana nell’ambito del Progetto “CTE COBO - Casa delle Tecnologie Emergenti di Bologna” e realizzato in collaborazione con Officina Digitale di Imola e in coordinamento con il Comune di Imola e il Nuovo Circondario Imolese.  

Il bando rafforza l’offerta di iniziative a supporto dell’innovazione del sistema imprenditoriale attive sul territorio metropolitano e si inserisce tra le azioni che Città metropolitana e Comune di Bologna, insieme ai partner, mirano a favorire attraverso il progetto BIS Bologna Innovation Square, la piattaforma dell'innovazione della Grande Bologna. 

Con l’avviso verranno selezionate cinque startup già costituite e 10 progetti d’impresa che stanno sviluppando soluzioni basate sulle tecnologie: 5G, Blockchain, Artificial Intelligence, Quantum Technology, Internet of Things, Edge-Cloud computing, High Performance Computing, Augmented Reality / Virtual Reality, negli ambiti: industria 4.0, industrie culturali e creative, servizi urbani innovativi.
Attraverso il percorso di incubazione, curato da Officina Digitale, le realtà selezionate, oltre a un rimborso spese di 20.000 euro ciascuna a copertura del 100% dei costi, potranno entrare in contatto con l’importante rete di imprese del territorio imolese, acquisendo competenze, maturità imprenditoriale e relazioni.

I moduli per le candidature, che devono essere presentati entro le 12 di venerdì 29 marzo, sono disponibili sul sito di progetto

Il progetto “CTE COBO - Casa delle Tecnologie Emergenti di Bologna”, finanziato dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy con i fondi FSC 2014-2020, all’interno del Programma di Supporto alle Tecnologie Emergenti del Piano per la diffusione della Banda Larga, è attivo da febbraio 2023 e mira a realizzare a Bologna un centro di trasferimento tecnologico diffuso sulle tecnologie emergenti abilitate dal 5G in grado di promuovere soluzioni innovative, nuove idee imprenditoriali, l’accelerazione di startup e il trasferimento tecnologico in particolare a favore delle piccole e medie imprese.

Attraverso il bando Power Up, CTE COBO mira inoltre a: 

  • sostenere l’attrazione di competenze e imprenditorialità innovative legate all’utilizzo delle tecnologie emergenti portabili su rete 5G sul territorio metropolitano bolognese e in quello ravennate, attraverso un’offerta di servizi, iniziative e opportunità di crescita e networking nell’ambito di CTE COBO; 
  • promuovere soluzioni portabili su rete 5G e dalle tecnologie emergenti che supportino il sistema imprenditoriale a concorrere al raggiungimento degli obiettivi di neutralità climatica al 2030; 
  • supportare la nascita di nuove imprese nell’ambito delle tecnologie emergenti.


“Inquadrata nel più ampio progetto BIS - Bologna Innovation Square,  in questo primo anno di attività  la CTE COBO - Casa delle Tecnologie Emergenti di Bologna  - afferma la delegata del Sindaco di Bologna alla promozione economica Rosa Grimaldi - si è posizionata come progetto di punta del sistema metropolitano bolognese per l’innovazione, il trasferimento tecnologico e la promozione dell’imprenditoria legata alle tecnologie emergenti, avviando numerosi progetti di ricerca, promuovendo finora sette bandi per imprese e startup, coinvolgendo centinaia di innovatori e innovatrici in un progetto ambizioso e di sistema. In questo quadro la call Power Up si pone un obiettivo particolarmente sfidante: quello di promuovere la nascita di nuove imprese, accompagnando gruppi di innovatori e innovatrici e  startup appena costituite nella loro prima fase di vita. In questo, ritengo un grande valore aggiunto il coinvolgimento delle istituzioni e del sistema economico e imprenditoriale del territorio imolese, che rappresenta una componente fondamentale dell’ecosistema metropolitano e regionale dell’innovazione." 

Per Marco Panieri, sindaco di Imola e vicesindaco della Città metropolitana: “La call Power Up è una grande opportunità per favorire la nascita di nuove imprese. Grazie al supporto di Officina Digitale di Imola, le startup e i progetti imprenditoriali selezionati potranno contare su tre mesi di incontri formativi e di incubazione, in presenza e nelle aziende del territorio. Un’occasione, in rete con la Città metropolitana di Bologna e il Nuovo Circondario Imolese, per le nuove realtà e per quelle esistenti, per rafforzare l’innovazione e la crescita di un territorio che ha dimostrato grande resilienza. Infatti, il territorio imolese oggi conta più di 10.000 aziende e anche nel 2023, nonostante le alluvioni, si è registrata una crescita importante degli addetti. Grazie agli investimenti infrastrutturali, ma anche legati all’innovazione e alla formazione, con il coinvolgimento sistema ITS e scolastico, Imola sarà un territorio sempre più attrattivo per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese”.

 

CTE COBO - Casa delle Tecnologie Emergenti del Comune di Bologna
È un progetto finanziato dal MIMIT con i fondi FSC 2014-2020 e finalizzato a realizzare in Emilia-Romagna, attraverso la collaborazione di 16 partner, un centro di trasferimento tecnologico diffuso sulle tecnologie emergenti abilitate dal 5G (IoT, Intelligenza Artificiale, Blockchain), in 3 ambiti verticali quali: Industria 4.0,  Servizi Urbani Innovativi, Industrie Culturali e Creative. Il progetto mira inoltre a promuovere un ecosistema territoriale sempre più attrattivo e generativo in grado di promuovere soluzioni innovative, nuove idee imprenditoriali, l’accelerazione di start-up e il trasferimento tecnologico in particolare a favore delle PMI.


I partner di CTE COBO
Comune di Bologna, Città metropolitana di Bologna, Comune di Ravenna, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Almacube, ART-ER, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centro Settentrionale, BI-REX Big data & research excellence, Cineca, CNIT - WiLab, Creative Hub Bologna, G-Factor, Gellify, Search On Media Group, START 4.0 - Centro di Competenza per la Sicurezza e l'Ottimizzazione delle Infrastrutture Strategiche, TIM.

 

 
 
Data di pubblicazione: 19-02-2024
Data ultimo aggiornamento: 19-02-2024
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy