Crinali, musica, teatro e cinema sui cammini e nei borghi del territorio bolognese

Dal 13 giugno al 29 settembre torna l'edizione 2024 con più di 50 spettacoli e 15 comuni coinvolti

Immagine dell'iniziativa

Foto di Daniele Franchi

 

Più di 40 spettacoli, 15 comuni coinvolti, grandi artisti del teatro quali Dario Vergassola, Elena Sofia Ricci, Arianna Porcelli Safonov e Serena Dandini, prestigiosi concerti come Vinicio Capossela a Montesole e la funky marchin’ band Funk Off a Castiglione dei Pepoli, insieme ad altri importanti artisti come Maria Moramarco con i suoi canti legati alla tradizione del sud Italia, la splendida voce di Sarita Schena con il progetto musicale “A Flor de Piel” e Fabio Mina, che farà una suggestiva esibizione dal Faro di Gaggio Montano udibile per tutte le vie del paese. Questi alcuni hight light dell’edizione 2024 di Crinali la manifestazione di punta di Territorio Turistico Bologna-Modena che quest’anno si svolge dal 13 giugno al 29 settembre. 

Al centro del Festival, ormai giunto alla sua ottava edizione, ci sarà come sempre il territorio con le sue emergenze culturali e paesaggistiche, con particolare attenzione ai cammini e alla rete sentieristica. Guide professionali accompagneranno i partecipanti a scoprire i luoghi più significativi dell’Appennino. Il paesaggio non sarà però solo palcoscenico dell’evento, ma protagonista dello spettacolo in dialogo con gli artisti.


L’edizione 2024 è stata ideata per coinvolgere pubblici di diverse età, con una scelta artistica varia che spazia dal cinema, con eccellenze della musica e al teatro, con una particolare attenzione anche al teatro di figura.

L’edizione 2024 è fortemente incentrato sul tema della sostenibilità ambientale e dell’accessibilità. Gli eventi sono organizzati ponendo attenzione a non essere impattanti per l’ambiente e sono state scelte location accessibili per i luoghi di spettacolo dando informazioni chiare sul materiale promozionale. Novità rispetto alle passate edizioni è la possibilità di poter raggiungere il luogo dell’evento anche in maniera autonoma, così da poter essere raggiunti anche a chi potrebbe avere difficoltà a raggiungerlo a piedi. Questo è però affiancato da un’importante campagna informativa su come raggiungere i luoghi degli eventi con i mezzi pubblici, cercando di promuovere anche iniziative di carshering e, dove possibile, l’utilizzo di navette, sempre nell’ottica di promuovere un turismo lento, consapevole e sostenibile.

Anche per il 2024 è attivo il sito per la gestione delle prenotazioni, affiancata come di consueto da una mail e un numero di telefono dedicato così da poter dare risposta a tutte le esigenze del pubblico e rispondere anche a problematiche logistiche dell’ultimo minuto.
Crinali valorizza un turismo lento e di prossimità, educando al rispetto e all’ascolto dell’ambiente, ponendo attenzione a coinvolgere il territorio e i suoi abitanti nelle iniziative, per far sì che quest’ultime possano essere veicolo culturale non solo per chi viene a scoprire il territorio in occasione degli eventi, ma anche per chi l’Appennino lo vive nel quotidiano, con le sue difficoltà, contraddizioni e meraviglie.

Crinali 2024, coordinato Francesca Marchi e ideato con Carlo Maver e Claudio Carboni vanta la direzione artistica per la sezione Musica di Carlo Maver, Claudio Carboni, per la sezione Teatro di Marco Montanari, per la sezione cinema la collaborazione con la Cineteca di Bologna con il critico cinematografico Andrea Morini e per il teatro di figura la direzione artistica di Annamaria Andrei.

Modalità di partecipazione

Per avere maggiori informazioni sugli eventi di Crinali e per prenotazioni www.crinalibologna.it

info crinali@unioneappennino.bo.it  3295652996 - 3454725895

 
 
Data di pubblicazione: 11-06-2024
Data ultimo aggiornamento: 13-06-2024
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy