Dal 25 febbraio zona arancione scuro per i comuni dell'Imolese

A San Benedetto Val di Sambro screening di massa

Ambulatorio
 

Stop a spostamenti anche all'interno dei comuni, attività didattica a distanza al 100% per le scuole, in presenza i servizi educativi 0-3 e le scuole d'infanzia. Stop ad attività ricreative e eventi sportivi. Nulla cambia per le attività economiche consentite in zona arancione

Sono queste le principali ulteriori restrizioni, rispetto alle disposizioni nazionali vigenti in area arancione, che saranno in vigore da giovedì 25 febbraio all'11 marzo nei comuni dell’Ausl di Imola. Le misure, concordate con i sindaci sulla base delle relazioni delle Ausl,sono state decise dalla Regione vista la situazione di progressiva criticità a causa dell’incremento dei contagi da Covid-19.

Una misura che riguarda tutti i Comuni che fanno capo all’Ausl di Imola: Imola, Castel San Pietro, Medicina, Mordano, Castel Guelfo, Dozza, Casalfiumanese, Fontanelice, Borgo Tossignano, Castel del Rio.

Le limitazioni

I provvedimenti introdotti sono ulteriormente restrittivi rispetto alle misure nazionali in essere per la zona arancione in cui è collocata tutta l’Emilia-Romagna da domenica 21 febbraio. Ricalcano a grandi linee quelli di una e vera e propria zona rossa circa le attività e gli spostamenti, senza tuttavia sospendere quelle attività economiche che restano consentite nelle zone arancioni del Paese. In particolare, saranno vietati gli spostamenti, sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità (come acquisto di beni) o motivi di salute; consentito, invece, il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Si stabilisce inoltre lo svolgimento in presenza delle sole attività dei Servizi educativi 0-3 anni e Scuole dell’Infanzia, mentre le attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado si svolgeranno a distanza al 100%.

Sospesi gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva, così come l’attività sportiva svolta nei centri sportivi all’aperto. Resterà consentito lo svolgimento di attività sportiva solo in forma individuale ed esclusivamente all’aperto. Possibile svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Sospese anche le attività culturali e ricreative.

Nulla cambia, invece, per le attività economiche, per le quali rimangono in vigore le disposizioni nazionali in vigore per la Zona arancione, compresi le attività di servizio alla persona.

Previsto inoltre l’incremento di tracciamento e screening sulla popolazione.

Andamento dei contagi nel periodo 1-21 febbraio nell’imolese
L’andamento dei contagi nelle ultime 3 settimane registra per i Comuni dell’Ausl di Imola, che conta una popolazione di 133.777 abitanti, un progressivo aumento dei casi osservati, passati da 454 nella settimana 1-7 febbraio, a 531 dall’8 al 14, a 597 dal 15 al 21, per un totale di 1.582 nuovi positivi nelle tre settimane, una media di 523 settimanali e un tasso di incidenzasettimanale per 100mila abitanti di 1.182,6 nel totale del periodo.

San Benedetto Val di Sambro
Prende il via mercoledì 24 febbraio lo screening di massa con tampone molecolare drive though rivolto a tutti i cittadini residenti nelle frazioni di San Benedetto Val di Sambro, Monteacuto Vallese, Madonna dei Fornelli, Castel dell'Alpi, Cedrecchia e Zaccanesca. L’appuntamento è presso l'impianto sportivo di San Benedetto in via Caduti del Lavoro, dalle 14 alle 18.

Contestualmente, le persone con 85 anni e oltre che si sottoporranno al tampone potranno anche vaccinarsi. Il punto vaccinale, allestito presso il plesso scolastico di San Benedetto Val di Sambro in via Marconi n. 48, sarà attivo dalle 14 alle 19.

“Una iniziativa importante – commenta Alessandro Santoni Sindaco di San Benedetto Val di Sambro – che ci consentirà di dare la giusta dimensione della situazione. Già i primi dati sulla popolazione studentesca sono stati molto buoni, ci auguriamo di consolidare questo trend sperando che si possa smettere di parlare di zona rossa, aspetto che sta creando non pochi problemi alla nostra comunità”.

Lo screening drive through con tampone molecolare proseguirà giovedì 25 per i cittadini residenti nelle frazioni di Pian del Voglio, Ripoli, Montefredente, Sant'Andrea, Qualto e Pian di Balestra. Anche in questo caso l’appuntamento è presso l'impianto sportivo di San Benedetto in via Caduti del Lavoro, dalle 14 alle 18.

Contestualmente, le persone con 85 anni e oltre che si sottoporranno al tampone potranno anche vaccinarsi. Il punto vaccinale, allestito presso il plesso scolastico di San Benedetto Val di Sambro in via Marconi n. 48, sarà attivo dalle 14 alle 19.

Non occorre prenotarsi, ma è sufficiente presentarsi con documento di riconoscimento e tessera sanitaria.

A San Benedetto inoltre una ordinanza comunale impone alcune ulteriori restrizioni, oltre a quelle già in vigore per le zone arancioni:
- Divieto agli spostamenti verso altri comuni, anche se si rimane entro i 30 Km, fatte salvi gli spostamenti per motivi di lavoro, salute o necessità;
- Sospese le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado, che si svolgeranno esclusivamente con modalità a distanza;
- Sospese le attività di laboratorio nelle scuole di ogni ordine e grado. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario mantenere una relazione educativa nei confronti di alunni con disabilità e bisogni educativi speciali;
- Divieto di praticare attività sportiva e motoria assieme ad altre persone, anche se svolta nei centri sportivi all’aperto, mentre resta la possibilità di farla in forma singola;
- Sospesa ogni attività artistica, musicale e coreutica di gruppo con modalità in presenza;
- Divieto di accesso al municipio da parte di personale non lavorativo. Resta salva la possibilità di ricevere pubblico esclusivamente per situazioni di urgenza;
- Sospesi i servizi di apertura al pubblico dei luoghi della cultura;
- Divieto di stazionamento in luoghi pubblici o aperti al pubblico come piazze, parchi o luoghi di ritrovo della comunità, fatta esclusione per la sola attesa all'ingresso delle attività commerciali che dovrà comunque rispettare le regole sul distanziamento;
- Divieto di consumazione di cibi e bevande in spazi pubblici o aperti al pubblico;
- Sospese fiere, mercati ed ogni attività similare.

 

Link: Ausl Imola

San Benedetto Val di Sambro

 
 
Data di pubblicazione: 24-02-2021
Data ultimo aggiornamento: 01-03-2021
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy