Dal 6 al 9 ottobre nell'Appennino Bolognese "Verso un altro mondo"

Quattro giornate per dialogare sul tema dell’andare “verso” e per riflettere su quale sia “l’altro” mondo possibile

Logo dell'iniziativa
 

Il Festival L’importanza di essere piccoli, ideato e organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale SassiScritti si trasforma: non solo incontri pubblici, ma anche residenza artistica e luogo di confronto. Già con Pietre Miliari (2020) e Liturgie (2021) la natura del festival aveva cambiato forma, incrementando il tempo di scambio con gli artisti e chiedendo loro un segno del loro passaggio nella comunità e nel paesaggio appenninico. 

Verso un altro mondo, questo il titolo dell’evoluzione del progetto, si svolgerà dal 6 al 9 ottobre nell’Appennino bolognese e farà incontrare artisti e pensatori provenienti da molteplici ambiti disciplinari, per dialogare sul tema dell’andare “verso” e per riflettere su quale sia “l’altro” mondo possibile
Fin dal nome vuole essere chiara l’idea di cammino, di non concluso, di desiderio: Verso un altro mondo, appunto. Quale sia questo mondo forse ancora da immaginare, in parte da esplorare nel momento in cui ci rendiamo conto che il nostro stesso mondo è cambiato, lo scopriremo insieme: attraverso i dialoghi e le passeggiate per l’Appennino, affiancando la ricerca artistica, realizzando incontri laboratoriali, aprendo a domande collettive. Ci saranno momenti di ritiro e confronto tra gli artisti, come occasioni pubbliche di apertura e riflessione comunitaria (alle prove, alle tavole rotonde, alle camminate). 

Partendo da quello che si ha intorno e dentro, vogliamo sperimentare possibilità diverse di condivisione, portando nuovi occhi, nuove parole, nuove voci. Rimettere al centro del nostro discorso personale i luoghi di nascita o di vita, i luoghi scelti o subiti, con tutte le loro difficoltà e la loro bellezza, per conoscere meglio la realtà attraverso percorsi artistici. E indagare le possibilità dell’arte e della cultura quali alleate per chi abita ai margini e per chi è in cerca costante della propria comunità, qualcosa che si costruisce insieme giorno per giorno. 

Gli artisti che ci accompagneranno in questa nuova avventura saranno: l'organettista Alessandro D'Alessandro, gli studiosi di aree interne Antonio De Rossi e Laura Mascino, il musicista Carlo Maver, la poetessa Ida Travi, l’Atelier di arti espressive MUTAFORMA e le compagnie teatrali Teatro dei Venti e Teatro Patalò. Come sempre affiancati dalla poetessa Azzurra D'Agostino, l'educatrice, formatrice teatrale e performer Cecilia Lattari, la fotografa Beatrice Bruni e il videomaker Andrea Montagnani.

 

IL PROGRAMMA
 

GIOVEDÌ 6 OTTOBRE
Arrivo degli artisti e primo confronto.

VENERDÌ 7 OTTOBRE
10
 - Inizio residenza artistica "La Misura Umana" della compagnia Teatro dei Venti presso il Teatro di Castiglione dei Pepoli. Evento aperto al pubblico. 
Trekking pomeridiano con interventi artistici lungo il percorso con Alessandro D'Alessandro, laboratori sulle erbe appenniniche con Cecilia Lattari
Installazione DIARIO DIPINTO. Sentiero di carta tra segni e colori a cura dell'Atelier di arti espressive MUTAFORMA del Centro Diurno Desii 3 dell' U.F.C.S.M.A. di Pistoia dell'ausl toscana centro 
18 - Tappa finale del trekking al Teatro di Castiglione. Incontro con il pubblico e dialogo con la compagnia Teatro dei Venti.

SABATO 8 OTTOBRE 
10/18 - Seconda giornata di residenza
del Teatro dei Venti a Castiglione dei Pepoli con prove aperte al pubblico; 
Trekking notturno dalle 19 alle 21 sul tema dell'abitare con termine nel luogo dell'incontro pubblico a Palazzo Comelli e ritrovo alle ore 18.30.
21- Incontro pubblico con gli artisti e gli studiosi delle aree interne ospiti del festival, per letture, ascolti musicali, confronti, ragionando  creativamente con la comunità sulla relazione arte/abitare/paese/welfare/montagna. Con: Stefano Tè (regista), Ida Travi (poetessa), Alessandro d'Alessandro (musicista), Vittorio Continelli (drammaturgo e attore), Antonio De Rossi e Laura Mascino (Riabitare l’Italia) e Cecilia Lattari (educatrice, formatrice teatrale e performer). Presso Palazzo Comelli di Camugnano. 

DOMENICA 9 OTTOBRE 
Conclusione della residenza "La Misura Umana"
presso il Teatro di Castiglione dei Pepoli. Evento aperto al pubblico. 
16 - Spettacolo teatrale per famiglie "Storia di una bambina" a cura di Teatro Patalò presso Palazzo Comelli di Camugnano. Spettacolo adatto per bambini a partire dai 5 anni. 

È consigliata la prenotazione: 
- Per tutti i trekking (Michela Marcacci guida G.A.E.: 348 3408892); 
- Per la serata di sabato 8 ottobre alle ore 21 e per lo spettacolo di domenica 9 ottobre alle ore 16 (Lara Sassiscritti: 348 5900361). 

Verso un altro mondo è un progetto di SassiScritti APS sostenuto da Arci Bologna, con il supporto di: Regione Emilia Romagna, Bologna Estate, Città Metropolitana di Bologna, Unione dei comuni dell'Appennino Bolognese, Comune di Castiglione dei Pepoli, Comune di Camugnano, Comune di Grizzana Morandi, BCC Felsinea, Crinali22 e Polimero.

 

 
 
Data di pubblicazione: 05-10-2022
Data ultimo aggiornamento: 06-10-2022
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy