Dall'8 all'11 settembre torna a Sasso Marconi la Fira di Sdaz

Quattro giorni dedicati alla tradizione nel settecentesco Borgo di Colle Ameno e nel vicino Parco del Chiù

Immagine trattori
 

La Fira di Sdaz, antica festa della cultura contadina, torna a Sasso Marconi con la 349ª edizione, confermando una tradizione che si ripete e si rinnova da secoli. Per l’occasione gli organizzatori - Associazione Fiera di Pontecchio e Comune di Sasso Marconi - hanno predisposto un ricco programma eventi, articolato nell’arco di quattro giornate. 
Dall’8 all’11 Settembre artisti, artigiani, bancarelle, visite guidate, mostre, laboratori e musica animeranno il settecentesco borgo di Colle Ameno e il vicino Parco del Chiù, a Pontecchio, che anche quest’anno, dopo aver ospitato le edizioni 2020 e 2021 (organizzate in forma ridotta a causa della pandemia), faranno da cornice alla manifestazione: quattro giorni di festa nel solco della tradizione, per consentire a cittadini e visitatori di conoscere meglio il territorio di Sasso Marconi e le sue origini agricole, immergendosi tra i suoni, i colori e i sapori della cultura contadina celebrati in tanti anni di Fiera. 

Il salto indietro nel tempo inizia giovedì 8 settembre con il “Baccanale della Fiera”: una serata rievocativa che si apre alle 20 con una sfilata in costume seguita da una cena a lume di candela nella corte di Villa Davia, occasione per celebrare la plurisecolare tradizione della Fiera in una giornata fortemente simbolica come l’8 settembre (da sempre il giorno in cui si svolge la Fira di Sdaz) e  sostenere al tempo stesso l’Associazione ‘Fiera di Pontecchio’ che, con i suoi volontari, lavora per mantenere viva e partecipata la manifestazione (menu, costi e prenotazioni: 051 6758409). La serata prosegue con musica, balli popolari e animazioni in costume d'epoca a cura de "La Galoppa" e di Pro Loco Borgo Fontana. 
Sempre l’8 settembre il FAI Appennino Bolognese, in collaborazione con il Gruppo di Studi “Progetto 10 Righe”, ha programmato una serie di visite guidate a Palazzo de’ Rossi: un’occasione unica per scoprire il fascino del palazzo di epoca rinascimentale, così importante nella storia della Fiera. Previste sei visite guidate; info, orari e prenotazioni sul sito web del FAI

Nei giorni successivi, a ricreare l’atmosfera di un tempo contribuirà invece l’area agricola allestita al Parco del Chiù, con eventi e attività legate al mondo contadino e le prove di aratura con i trattori a cura del gruppo Tractor Sdaz. Ci sono poi il mercato contadino, i banchi dei creativi e dei produttori alimentari e le classiche bancarelle del mercato.

Il programma comprende anche presentazione di libri, mostre (tra cui “Cooperazione in campo”, mostra fotografica di UDI - Unione Donne Italiane che documenta il lavoro delle donne nel secondo ‘900, periodo di grandi trasformazioni in campo agricolo), visite guidate (anche in notturna!) alla scoperta delle bellezze artistiche e architettoniche di Colle Ameno, l’estemporanea di pittura a premi “Impressioni con il pennello” e il Récital pianistico di Rossella Spinosa nell’ambito della rassegna “A passo di musica”.
Nel parco di Colle Ameno sarà allestita un’area sportiva con i giochi popolari e le attività proposte dalle associazioni locali: tiro con l’arco, calcio, shiatsu e passeggiate a cavallo.

Tante le occasioni di intrattenimento per i più piccini: dalla caccia al tesoro “La macchina del tempo… alla ricerca del Ghisilieri” (un’esperienza interattiva di gioco e scoperta del borgo) a “Parole senza fili” , spettacolo di marionette e teatro di carta ispirato alla vita di Guglielmo Marconi, dalle attività (letture + laboratori) proposte dalla libreria indipendente “Il giardino segreto” alle letture sotto gli ultracentenari tassi di Villa Davia a cura della Biblioteca comunale, passando per le giostre dei F.lli Pollice e i laboratori artistici e di ecologia creativa promossi in collaborazione con i produttori e gli artigiani presenti in Fiera. Nei giorni della manifestazione sarà poi possibile visitare il Piccolo Museo della Fiaba, uno spazio espositivo ispirato al mondo delle favole, allestito nelle sale di Villa Davia e visitabile fino al 16 ottobre. 

Numerosi i punti ristoro dislocati lungo il percorso: a Colle Ameno  street food (arrosticini, borlenghi, crepes, zucchero filato), birre artigianali, cocktail e l’Osteria aperta tutte le sere (con l’ hamburger della Fiera!), mentre al Parco del Chiù - collegato al borgo di Colle Ameno da un passaggio pedonale - sarà possibile concedersi una pausa al bar della Piazza delle Associazioni, degustare le crescentine di Antico Mondo Contadino e le proposte del ristorante gestito dalle associazioni Parco del Chiù e Fiera di Pontecchio.

Ma alla Fiera c’è spazio anche per la riflessione su un fenomeno di stretta attualità come il cambiamento climatico, cui sono dedicati l’incontro informativo “Piove! E’ una bellissima giornata” e il workshop “L’affresco del clima”, un gioco animato adatto a tutti, basato sull’analisi di dati e informazioni scientifiche che riguardano l’emergenza climatica. 

Infine la Fira di Sdaz farà da cornice alla presentazione del progetto “Marconi Pop”, promosso dal Comune di Sasso Marconi per valorizzare i luoghi marconiani del territorio. Appuntamento sabato 10 settembre (h. 11.30) nel Salone delle Decorazioni, interverranno Elena Di Gioia (Delegata del Sindaco metropolitano alla Cultura), Mattia Santori (Presidente Destinazione Turistica Bologna Modena), Giovanni Emanuele Corazza (Presidente Fondazione Marconi) e Barbara Valotti (Direttrice Museo Marconi), mentre per il Comune di Sasso Marconi ci saranno il Sindaco Roberto Parmeggiani e l’Assessora al Turismo Marilena Lenzi. La presentazione sarà preceduta da un trekking nei luoghi dei primi esperimenti marconiani (Villa Griffone e la Collina dei Celestini), con partenza e arrivo a Colle Ameno. 

Nelle quattro giornate, infine, sono aperte le botteghe artigiane di Colle Ameno, che propongono eventi speciali e attività per grandi e piccini: un’occasione per conoscere i nuovi concessionari delle botteghe, recentemente assegnate a seguito di un apposito bando pubblico. Presente all’interno del borgo anche lo stand InfoFiera con materiale informativo, pubblicazioni e gadget dedicati alla Via degli Dei e alla Via della Lana e della Seta, i grandi cammini che attraversano Sasso Marconi. 

Il dettaglio degli appuntamenti è consultabile nel programma, disponibile sulla pagina FB Fira di Sdaz e sul sito internet www.comune.sassomarconi.bologna.it

L’ingresso ai luoghi in cui si tiene la Fiera è gratuito. Ampio parcheggio in loco a 1,50 €
Orari di apertura 349ª Fira di Sdaz: giovedì 8 settembre h. 19-23 (serata celebrativa della Fiera nella sua giornata ‘storica’) venerdì 9 h. 18-23, sabato 10 e domenica 11 h. 10-23.
Per maggiori informazioni: 051 6758409 (infoSASSO)

 

 
 
Data di pubblicazione: 06-09-2022
Data ultimo aggiornamento: 06-09-2022
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy