I risultati delle elezioni politiche del 25 settembre nel territorio metropolitano

Per la Camera dei deputati 566.855 elettori (il 74%) si sono recati al voto

 

Sono stati 766.454 gli elettori dei 55 comuni della Città metropolitana chiamati al voto e suddivisi nei tre collegi uninominali della Camera e due del Senato. Di questi 566.855 ossia il 74% (il 78,6% nel 2018) si è recato al voto per la Camera dei deputati, con un'affluenza massima a Castenaso (78,1%) e minima a Gaggio Montano (67,5%).

I risultati relativi al totale dei 55 comuni della Città metropolitana di Bologna vede prevalere la coalizione di centro sinistra con il 41,2% dei voti rispetto al centrodestra al 32,1%, con il PD che si conferma il primo partito con il 31,9% delle preferenze rispetto al 21,9% di FdI. A seguire il M5S con il 10,4% si attesta in terza posizione di poco sopra al risultato della lista Azione-Italia Viva al 9,3%.

A livello comunale cambia la 'colorazione politica' dei comuni metropolitani: in 32 comuni su 55 si afferma la coalizione di centro destra rispetto ai 23 in cui è prevalente il centro sinistra. Il centro destra si afferma soprattutto nella montagna dove raggiunge la maggioranza assoluta dei voti (oltre il 50%) a Gaggio Montano, Camugnano e San Benedetto Val di Sambro, mentre il centro sinistra raggiunge le migliori performance in termini relativi a Bologna e nei comuni della cintura (Casalecchio di Reno, Anzola dell'Emilia, Castel Maggiore). Lo scarto minore tra le coalizioni si registra a Galliera dove prevale il centro destra per soli 2 voti.

Le posizioni si ribaltano prendendo in considerazione le sole prime liste delle coalizioni: il PD ottiene la maggioranza relativa di preferenze in 35 comuni e FdI in 20. In 13 comuni il PD si afferma con uno scarto di oltre 10 punti percentuali rispetto alla lista avversaria (in particolare ad Anzola dell'Emilia, Bentivoglio, Casalecchio di Reno), mentre un uguale scarto è appannagio di FdI solamente in 4 comuni (Gaggio Montano, Castel d'Aiano, Camugnano in particolare). Lo scarto minimo tra le due liste si realizza a Sant'Agata Bolognese con 7 voti a favore di FdI.
Per quanto riguarda le posizioni di rincalzo è il M5S a spuntarla rispetto al "Terzo Polo" in 50 comuni, mentre nei rimanenti 5 prevale la lista Azione-ItaliaViva.

Elezioni politiche 2022. Camera dei Deputati – Città metropolitana di Bologna.Distribuzione dei comuni per Coalizione prevalente e scarto (punti percentuali) rispetto alla Coalizione avversaria(1664 KB) 

Elezioni politiche 2022. Camera dei Deputati – Città metropolitana di Bologna.Distribuzione dei comuni per Lista prevalente e scarto (punti percentuali) rispetto alla prima Lista avversaria(1618 KB)

Elezioni politiche del 25 settembre 2022 - Mappe tematiche

 
 
Data di pubblicazione: 28-09-2022
Data ultimo aggiornamento: 29-09-2022
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy