Piano di intervento metropolitano per il successo formativo e le competenze per la vita a.s. 2022/2023

Si parte con i primi 140.000 euro alle scuole e agli enti di formazione del territorio

Immagine del Piano annuale di intervento metropolitano per il successo formativo e le competenze per la vita
 

Anche quest’anno la Città metropolitana di Bologna ha attuato il Piano di intervento metropolitano per il successo formativo e le competenze per la vita, una serie di azioni che offrono varie tipologie di servizi e opportunità per docenti, studentesse, studenti e famiglie, prevendendo anche specifici finanziamenti alle Istituzioni scolastiche. 

La prima fase del Piano prevede il finanziamento ai progetti di Rete: la Rete IPSS, Istituti professionali ad indirizzo Servizi sanità e assistenza sociale; la Rete CAT, Istituti tecnici ad indirizzo Costruzioni, Ambiente, Territorio; la Rete ITE, Istituti tecnici del settore Economico; la Rete "Il Sole a Scuola" a supporto dell'Emporio solidale Il Sole di Casalecchio, rivolto alla scuola secondaria di secondo grado; la Rete ECCO! rivolta a Istituti tecnici e professionali, enti di formazione IeFP. Sono coinvolte in totale 19 scuole secondarie di secondo grado e 7 enti di formazione.

Partiranno a breve anche i finanziamenti per le altre attività previste dal Piano, per un totale di oltre 300.000 euro. Oltre alle “Reti di scuola”, infatti, saranno finanziati: il Laboratorio delle Macchine matematiche, rivolto a tutto il sistema scolastico-formativo; il progetto pilota Agenda 2030 delle bambine e dei bambini, rivolto alla scuola primaria; il progetto Curriculum della Cultura tecnica e relativo Portale, rivolto alla scuola secondaria di primo grado; la Summer School della Cultura tecnica, rivolto alla scuola secondaria di primo grado; il bando per PCTO innovativi rivolto alla scuola secondaria di secondo grado.

Sono in fase di sottoscrizione gli accordi relativi ad ogni Rete, che si configurano come una “presa in carico” di sistema in cui ogni partner fornisce il proprio apporto in base alla propria mission e ambito di competenza. 

Le “Reti di scuole” sono uno strumento con cui, nel 2013, l’allora Provincia di Bologna avviò l’azione di Rilancio dell’educazione tecnica in occasione del Piano strategico metropolitano volontario 1.0, con il coinvolgimento di 9 Istituti tecnici dell’area manifatturiera. L’attività è proseguita attivando diverse reti ispirate a questo primo modello che, oltre ad essere un laboratorio di innovazione unico nel territorio nazionale, interpreta al meglio le funzioni della Città metropolitana come garante dell’equità e delle pari opportunità per tutti i cittadini e le cittadine, con particolare attenzione alle nuove generazioni. Questo progetto, coinvolgendo il sistema educativo e gli stakeholder di tutti i distretti e dando loro spazi di espressione di fabbisogni, progettualità e concrete occasioni di intervento, garantisce che tutto il territorio possa svilupparsi in modo integrato, pur nel rispetto delle specificità. 

Il Piano di intervento metropolitano per il successo formativo e le competenze per la vita, sviluppato in stretta sinergia con l’Ufficio scolastico regionale per l'Emilia-Romagna - Ufficio V - Ambito Territoriale di Bologna, ricomprende tutte le azioni dell’Area Sviluppo sociale della Città metropolitana di Bologna e dell’Istituzione G. F. Minguzzi che hanno impatto sul sistema educativo e che hanno come obiettivo la costruzione di competenze presso giovani e adulti, comprese le azioni svolte in collaborazione con altre Aree e Istituzioni della Città metropolitana e con altri partner metropolitani, regionali e nazionali.

Per più informazioni

 

 
 
Data di pubblicazione: 14-09-2022
Data ultimo aggiornamento: 14-09-2022
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy