Vaccinazioni anti-covid, da lunedì 26 aprile partono le prenotazioni per i cittadini dai 65 ai 69 anni

In Emilia-Romagna ora anche i non residenti possono vaccinarsi

Campagna di vaccinazione
 

Da lunedì 26 aprile si aprono le prenotazioni per il vaccino anti-Covid dei cittadini dai 65 ai 69 anni: per i nati dal 1952 al 1956 sarà quindi possibile fissare l’appuntamento utilizzando i consueti canali disponibili anche per le altre fasce d’età.  
Come prenotare il vaccino

1. recandosi agli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup), o nelle farmacie che effettuano prenotazioni Cup;
2. online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb (www.cupweb.it);
3. telefonando ai numeri previsti nella Ausl di appartenenza per la prenotazione:
- Ausl Bologna: 800 884 888, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 17.30; sabato dalle 7.30 alle 12.30;
- Ausl Imola: 800 040 606, da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 17:30; sabato dalle 8.30 alle 12.30.
Info Ausl Bologna e risposte alle domande più frequenti  

 

All’atto della prenotazione, al cittadino saranno comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie. Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici - nome, cognome, data e comune di nascita - o, in alternativa, il codice fiscale.

Inoltre, in Emilia-Romagna anche i non residenti possono vaccinarsi. La prenotazione avviene, in maniera veloce e pratica, attraverso la piattaforma online, messa a punto dalla Regione.
Tutti coloro che sono domiciliati nel territorio regionale “per motivi di lavoro, di assistenza familiare o per qualunque altro giustificato e comprovato motivo che imponga una presenza continuativa”, possono accedere qui alla vaccinazione. Un’opportunità che era già stata prevista per il personale della scuola, università, forze dell’ordine e forze armate.
Verrà naturalmente rispettato l’ordine delle priorità vaccinali, stabilito a livello nazionale: quindi, il non residente verrà chiamato quando sarà il turno della propria fascia d’età o della categoria d’appartenenza.
Come funziona
Chi vuole vaccinarsi in Emilia-Romagna dovrà dunque collegarsi al link  https://salute.regione.emilia-romagna.it/candidature-vaccinazione e compilare i campi indicati per proporre la propria candidatura. Sarà cura dell’Azienda sanitaria comunicare la notifica della data per l’appuntamento presso uno dei punti vaccinali dell’Azienda Usl che si è selezionata.


Il viaggio del camper sanitario del Dipartimento di Sanità Pubblica sul territorio bolognese

Dopo le prime tre tappe nelle zone di Bologna, dove la circolazione del virus è rimasta più elevata nelle ultime settimane - Giardini Margherita, Lunetta Gamberini e CentroBorgo – ora il camper sanitario si sposta verso la provincia con altre tappe, la cui prima sarà venerdì 30 aprile a Monghidoro, per mantenere alta l’attenzione e sperimentare interventi in serie in diversi contesti.

Gli operatori sanitari dell’Azienda USL di Bologna saranno presenti nelle piazze, nei mercati comunali e presso comunità specifiche per sensibilizzare i cittadini a mantenere i comportamenti utili a ridurre il rischio di contagio e offrire l’esecuzione di tamponi rapidi antigenici e molecolari per intercettare precocemente nuovi casi di Covid-19.

Nelle prime tre tappe nel comune di Bologna sono stati eseguiti 726 tamponi tra antigenici e molecolari. Dalle prime due tappe sono emerse 5 positività al tampone molecolare di conferma, mentre non sono ancora disponibili gli esiti dei tamponi eseguiti mercoledì 28 al Centro Borgo.

Nelle scorse settimane, inoltre, il camper è stato impiegato anche in interventi di screening come scuole di ogni ordine e grado e centri di accoglienza straordinaria per richiedenti protezione internazionale, oltre alle vaccinazioni anti-covid a domicilio.

Nuovo hub vaccinale a Casalecchio di Reno
Dal 29 aprile alla rete dei punti vaccinali in area metropolitana si è aggiunto il nuovo hub presso l’Unipol Arena, a Casalecchio di Reno, una struttura di 2 mila metri quadrati, messa a disposizione dell’Azienda Usl di Bologna dalla società Grande Stazione.
L’hub è il riferimento vaccinale per il Distretto sanitario Reno-Lavino-Samoggia, in rete con tutti i punti di vaccinazione dell’Azienda Usl di Bologna.
Tutti i numeri dell’hub vaccinale Unipol Arena:
• 10 punti di registrazione e 10 dedicati all’anamnesi, con altrettanti box per la somministrazione del vaccini ed un’ampia area di osservazione post vaccinale, in grado di accogliere 100 persone.

• 64 operatori impegnati ogni giorno (su due turni)
• 20 medici per anamnesi
• 10 infermieri per vaccinazioni
• 10 medici specializzandi per vaccinazioni
• 20 amministrativi per registrazione
• 4 referenti Hub (2 medici + 2 coordinatori infermieristici).

• 2 mila vaccini somministrati giornalmente.

 

Leggi anche

Vaccinazioni anti-covid: da lunedì 12 aprile al via le prenotazioni per 70-74enni

Anticipata la vaccinazione agli ultra 80enni, dal 12 aprile prenotazioni per over 70
Vaccinazioni anti-Covid per le persone vulnerabili dal 24 marzo
Vaccinazioni anti-Covid, dal 15 marzo via alle prenotazioni per over 75 e persone con patologie critiche

 
 
Data di pubblicazione: 23-04-2021
Data ultimo aggiornamento: 30-04-2021
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy